latte detergente e tonico

Latte detergente e tonico per il viso

La scelta dei prodotti giusti, quelli più adatti al tuo tipo di pelle, è il segreto di una buona pulizia del viso. Il latte detergente ed il tonico sono i due prodotti principali, quelli che adoperariamo tutti i giorni. Ti spiego come sceglierli ed utilizzarli, piccoli consigli per migliorare la tua routine quotidiana per prenderti cura della tua pelle.

Il latte detergente

Il latte detergente può essere considerato come la base della pulizia del viso quotidiana. Questo cosmetico può essere impiegato prevalentemente di sera, quando abbiamo bisogno di pulire la pelle in modo profondo e di rimuovere ogni traccia di make up. L’azione del latte si basa infatti sul togliere per contatto il trucco e anche le impurità che derivano dallo smog, dall’umidità e dagli agenti atmosferici in generale. Il latte detergente agisce anche in altri sensi perché, in base alla sua composizione, è in grado di idratare, di lenire o di purificare la pelle del volto mentre la pulisce in profondità. Questo prodotto deve essere applicato con un batuffolo di cotone oppure con apposite spugnette che poi chiedono di essere lavate e asciugate con attenzione. A seconda della sua composizione, basta un po’ di prodotto, da spalmare sul viso e da impiegare per pulire con cura gli occhi e le ciglia. Non dimentichiamo mai di passare con movimenti dolci anche sul collo, sia per eliminare i residui della base trucco sia per detergere con attenzione questa delicata zona del nostro viso.

AL TERMINE DELLA DETERSIONE CON IL LATTE, POSSIAMO SCEGLIERE DI RISCIACQUARE CON ACQUA FRESCA IL NOSTRO VISO. QUESTA SCELTA SI RIVELA IDEALE, POICHÉ POSSIAMO ELIMINARE GLI ULTIMI RESIDUI DI PRODOTTO E ANCHE DI IMPURITÀ IN MODO PIÙ EFFICACE.

Quale latte detergente è meglio scegliere?

Tutto dipende dalla nostra tipologia di pelle. Se abbiamo un’epidermide particolarmente grassa, dobbiamo preferire un latte detergente purificante e astringente, assolutamente privo di alcol e quindi adatto a detergere senza alterare la produzione di sebo o irritare la pelle.

Molti estratti vegetali aiutano a purificare la pelle durante la detersione, in particolare gli estratti di cetriolo, ma anche di agrumi come il limone o di piante purificanti e addolcenti come la calendula e l’hamamelis. Se, al contrario, la nostra pelle non mostra imperfezioni, ma si presenta secca e facilmente irritabile, dobbiamo scegliere un latte detergente a base floreale o fruttata, molto ricco e in grado di nutrire la pelle mentre la strucca. Chi desidera attuare un’azione antiage può preferire un latte detergente dal contenuto mirato, magari addizionato con acido ialuronico o con speciali vitamine che rendono più elastica la pelle e ne ridensificano il tono.

A ogni donna il suo latte detergente, in quanto si tratta di un prodotto indispensabile nella pulizia del viso quotidiana, abile nel pulire la pelle e nel renderla fresca, morbida e perfettamente reattiva.

Il tonico nella pulizia del viso quotidiana

Il tonico è un prodotto che spesso è inteso come complementare nella pulizia del viso quotidiana, ma che in realtà si propone benefico e importante nella cura della pelle. La composizione del tonico è spesso trasparente, poiché si tratta di un prodotto a base acquosa che mira a “tonificare”, ovvero e rendere più elastica e reattiva la pelle del volto. Anche in questo caso, ogni pelle richiede un tonico dalle caratteristiche ben specifiche. Trattandosi di un prodotto che non viene risciacquato, il tonico agisce in profondità sulla pelle e permette agli agenti attivi in esso contenuti di agire per molto tempo. Ecco che le pelli impure possono scegliere di impiegare tonici astringenti, che aiutano a liberare le impurità senza mai aggredire la pelle.

Frutti depuranti, fiori lenitivi e anche particolari acidi della frutta si rivelano come gli ingredienti naturali da preferire, perché sanno purificare la pelle rispettandola in modo naturale. Le pelli delicate e mature possono invece contare su tonici dall’effetto lenitivo e addolcente, magari a base di fiori speciali come le rose o la calendula, oppure con base di frutti o bacche che sanno idratare anche durante questa fase del rituale di pulizia del viso giornaliera. Il tonico per pelli secche può essere a base di olio di oliva, di olio di argan e anche di frutta secca, quindi rispettare il ph della pelle e apportare un’importante azione nutriente sul derma.

Il tonico può essere applicato con un batuffolo di cotone pulito dopo aver sciacquato la pelle detersa con il latte. A differenza di quest’ultimo, che può essere risciacquato secondo le esigenze, il tonico chiede di essere applicato e quindi di lasciare per alcuni istanti la pelle a riposare, perché possa assorbire i principi attivi contenuti e quindi riscoprire un bell’effetto rigenerante e addolcente. In alcuni casi, il tonico può essere impiegato anche durante la giornata, sempre sulla pelle pulita se si avverte una perdita di tono oppure vi è la necessità di rinfrescare il volto. Il tonico, soprattutto quello con base astringente, riesce infatti a rivitalizzare in pochi istanti la pelle e a renderla immediatamente più fresca e luminosa. A conti fatti, si tratta di un alleato indispensabile per la nostra bellezza!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *