bachi da seta seri pulizia viso

La pulizia del viso con i bachi da seta: una novità dal Giappone

La pulizia del viso professionale può rappresentare un momento di libertà, di tempo concesso alla nostra bellezza e alla cura del corpo. Molte donne non amano, però, il momento della strizzatura, che talvolta può rivelarsi doloroso o irritante. Come è possibile quindi liberare la pelle dai puntini neri senza irritarla o stressarla? La soluzione si ispira alle tradizioni del Giappone e si chiama Serì Professional. In questo paese così’ affascinante, le donne che lavorano la seta devono tenere le mani sempre in ammollo, ma hanno una pelle splendida e setosa.

[lead centered=”no”]Come è possibile? Merito della sericina, la proteina contenuta nei filamenti prodotti dal baco da seta, che contiene agenti nutrienti e idratanti.[/lead]

Come funziona il trattamento

Partendo da questo concetto, le estetiste che scelgono di proporre questo trattamento infialano due bozzoli di seta nelle dita che prima hanno bagnato con un po’ di acqua e quindi realizzano un massaggio delicato, che raggiunge gli angoli più particolari, come ad esempio il contorno occhi, le labbra, e soprattutto il mento e gli angoli del naso.punti neri pulizia seri professional Dopo il massaggio, le estetiste impiegano l’acqua dove i bozzoli sono stati tenuti in ammollo, ovvero un’acqua ricchissima di sericina, che viene nebulizzata mediante l’ossigenoterapia per agire in modo più profondo e mirato. Il rituale di pulizia si completa con un’applicazione di una maschera astringente, che chiude i pori e lenisce il viso e anche con l’applicazione di un siero e un buon prodotto idratante, che risvegliano la pelle e la proteggono dalle aggressioni esterne. Chi ama il fai da te può acquistare i bozzoli in farmacia e impiegarli una volta al mese oppure con più frequenza se la pelle richiede di essere purificata in modo più importante. Le informazioni sull’uso dei bozzoli si trovano nelle confezioni e anche sul web, per cui sono facili da reperire. Il tocco in più? Se si lasciano per molto tempo in ammollo, i bozzoli diventano più morbidi e quindi possono essere impiegati anche per trattare le pelli più delicate e portate ad arrossarsi.

You Might Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *